Menu

Amelia In evidenza

Amelia
Adagiata su di un colle roccioso, Amelia è una delle città storicamente più interessanti del territorio meridionale dell'Umbria.  Appena si entra nella cittadina lo sguardo si ferma sulle imponenti mura poligonali che furono erette a scopo difensivo. Il tratto preromano è sicuramente il più scenografico e turisticamente attraente. Si estende ai due lati di Porta Romana, una delle porte di  accesso al centro storico, per circa 800 metri ,ed  è costituito da grandi blocchi megalitici, detti poligonali per la loro forma geometrica ma non regolare. Chiese e palazzi rivelano l’importanza che Amelia ebbe tra il Cinquecento e il Settecento, soprattutto come centro di diffusione del manierismo e del barocco.Tra i monumenti da visitare in città la Cattedrale, l’edificio religioso più importante di Amelia, in piazza Marconi invece si trova la caratteristica Loggia del Banditore  tribuna da cui, in epoca medievale, venivano proclamati gli Editti comunali di fronte il quattrocentesco palazzo Nacci ed il cinquecentesco palazzo Petrignani; la torre Civica, simbolo delle libertà comunali, e lo splendido teatro settecentesco realizzato interamente in legno e dichiarato dal Ministero dei Beni Culturali “monumento di particolare interesse storico ed artistico“
L’ex Collegio Boccarini è sede del museo civico archeologico, dove sono conservati reperti archeologici che testimoniano le origini della città e dove è possibile ammirare l’imponente statua bronzea del Germanico, nipote dell’imperatore Tiberio. A 3 km dal centro storico, immerso nella natura tra i colli amerini, lo stupendo convento della Santissima Annunziata, eretto nel XV secolo su un preesistente eremo.
Oltre che in superficie, Amelia riserva sorprese emozionanti anche nel sottosuolo, in un percorso che conduce alla scoperta delle antiche cisterne romane del II sec d.c. adibite a quei tempi alla raccolta e alla conservazione dell'acqua sia per bere che per bagni termali o rifornitura delle fontane accessibili al pubblico da piazza Matteotti.
Tra le bellezze naturali il torrente Rio Grande crea un lago chiamato lago Vecchio, raggiungibile con percorso pedonale e frequentato dagli amanti della pesca. Per chi ama il bosco, a 4 Km dalla città, c’è un ampio parco, immerso in una lecceta, “La Cavallerizza” con maneggio.

Articoli correlati (da tag)

Torna in alto
Info for bonus Review William Hill here.

Italia

Mondo

Africa
America Centrale
America Meridionale
America Settentrionale
Asia
Europa
Oceania

Diari di Viaggio

  • Los Angeles
  • San Francisco
  • Oklahoma City
  • Colorado Springs
  • New Orleans
  • Saint Louis
  • Saint Petersburg
  • Berlin
  • Moscow
  • Sydney

Strumenti

About Us

Follow Us